Archivi tag: autosvezzamento

La prima torta di compleanno

Standard

La nostra torta di compleanno doveva essere a base di kiwi e banana (i suoi frutti preferiti), colorata e bella da toccare.

Ma non solo, la volevo sana: sono d’accordo che ogni tanto va bene mangiare schifezze ma nelle occasioni importanti no, perché mangiare sano non è solo giusto ma è anche buono e bello.

La volevo che fosse per lui, delle sue dimensioni, senza scritte che non può leggere, o troppo delicata per poterla toccare.

Sembrava impossibile, come al solito ho troppe pretese…invece l’ispirazione perfetta è arrivata dal blog di Daria: la Tartaruga di frutta!

Questo dolce è tutto quello che volevo, ed è pure vegano!

Mi sono ripromessa di seguire la ricetta passo passo: non posso sbagliare per la sua (prima!) festa di compleanno.

Ma non c’è niente da fare, sono refrattaria alle ricette, non riesco mai a seguirne una dall’inizio alla fine, devo sempre improvvisare. Un po’ è la disorganizzazione di non avere mai tutti gli ingredienti, e la pigrizia di procurarseli all’ultimo con uno sforzo in più.

Ma sotto sotto è la convinzione che le cose riescono bene anche se le si fanno in modo diverso, che non c’è mai UN modo solo, e che dà più soddisfazione trovare il proprio che seguire quello degli altri.

ingredienti tarta123

Così ecco la ricetta con le mie modifiche (e non rifatela uguale, ma improvvisate un po’ anche voi):

Ingredienti:

2 banane

3 kiwi

4 cucchiai di mandorle sbucciate

6 cucchiai di miglio

1 tazza e 1/2 di farina di cocco

cannella

1 limone

2 chiodi di garofano

tartaruga12

Procedimento:

Unire il miglio e le mandorle con 500 ml di acqua fredda e frullare a lungo. Unire la farina di cocco e la cannella e frullare ancora un po’. Lasciare riposare in frigo per far addensare la crema (io ho aspettato una notte, ma forse non è necessario).

Tagliare le banane per il lungo e i kiwi a rondelle. Cominciare a mettere le banane alla base formando un cerchio, ricoprite con la crema e fate uno strato di kiwi e ancora crema e via così. Concludete con uno strato di kiwi.

Io ho usato un limone per fare zampe, coda e testa e chiodi di garofano per gli occhi.

Ha avuto un gran successo! E’ stata guardata, toccata e mangiata di gusto!

candelina1

Liberiamo una ricetta: crema di tofu e lattuga

Standard

Noi abbiamo deciso di percorrere con il nostro bimbo la strada dell’alimentazione complementare a richiesta, per cui da quando ha 6 mesi mangia con noi a tavola, assaggiando dai nostri piatti.

In poche settimane ha imparato a gestire tantissimi cibi di forme e consistenze diverse. Soprattutto ha potuto assaggiare senza pregiudizi tantissimi sapori, compresi cavoli cipolle aglio trevisana limone…

Da noi la frase “Ma […] non piacciono ai bambini!” è bandita: ognuno è diverso e ha i propri gusti, non possiamo sapere noi cosa gli piace, deve essere lui a provare.

Alcune consistenze sono un po’ più difficile da masticare, per esempio la lattuga, così mi sono inventata questa crema semplicissima.

Tra l’altro è un ottimo modo per recuperare l’insalata avanzata quando è troppo poca per riproporla da sola.

ingredienti

Ingredienti

Tofu

Lattuga

Olive

Olio

Procedimento

Mettere in una ciotola il tofu tagliato a cubetti, le olive, la lattuga. Condire con poco olio e frullare.

 

procedimento

Note

Il sale non lo aggiungiamo perché le olive sono di solito sufficienti a dare sapore e da quando dividiamo i piatti con il nostro piccolo stiamo cercando di ridurre l’uso del sale.

La crema è buona da mangiare così su un po’ di pane o grissini ma in particolare a me piace come condimento per la pasta.

risultato

Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a chi legge.

Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web.

Qui tutti i partecipanti a Liberiamo una ricetta 2013.